Comitato No all'omicidio del consenziente_logo No all’omicidio del consenziente

Sostienici!

Il nostro Comitato vive grazie al sostegno volontario. Per contribuire puoi fare un bonifico all’IBAN: IT77D0308703200CC0100063252 intestato a Comitato per il No all’omicidio del consenziente.
Presto sarà attiva anche la possibilità di contribuire via PayPal.

ULTIMI ARTICOLI

Fine vita. L’Italia rischia 30mila morti per eutanasia

Fine vita. L’Italia rischia 30mila morti per eutanasia

Di Assuntina Morresi In Olanda nel 2020 le segnalazioni di morti per eutanasia sono state 6.938, il più alto numero dal 2002 quando la legge è entrata in vigore, con un aumento del 9% rispetto all’anno precedente. Nel 2003 le uccisioni su richiesta erano state 1.815, pari all’1,28% dei decessi nella popolazione, mentre adesso sono il 4,5%, se si escludono quelli per...

leggi tutto
Scongiurare il referendum sull’eutanasia legale: il compito di chi ha a cuore i fragili

Scongiurare il referendum sull’eutanasia legale: il compito di chi ha a cuore i fragili

Di Alberto Gambino La Corte di Cassazione ha validato le firme raccolte per convocare il referendum sull’eutanasia legale. Ora spetta alla Corte Costituzionale pronunciarsi sulla costituzionalità della domanda referendaria. Se dovesse ritenere ammissibile il referendum – che non è sull’eutanasia legale ma sull’omicidio del consenziente – allora si andrebbe al voto...

leggi tutto
Costituito il comitato No all’omicidio del consenziente

Costituito il comitato No all’omicidio del consenziente

La richiesta di due referendum, uno per abrogare parzialmente l’articolo 579 del Codice Penale che punisce l’omicidio del consenziente, e l’altro per l’abrogazione di parti significative del Testo Unico sugli stupefacenti, ci ha sollecitato a costituire, il 21 dicembre, i Comitati per il No: per consolidare  e promuovere solidarietà sociale, per una democrazia...

leggi tutto

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Eventi in programma

Il comitato

La richiesta di due referendum, uno per abrogare parzialmente l’articolo 579 del Codice Penale che punisce l’omicidio del consenziente, e l’altro per l’abrogazione di parti significative del Testo Unico sugli stupefacenti, ci ha sollecitato a costituire, il 21 dicembre, i Comitati per il No: per consolidare  e promuovere solidarietà sociale, per una democrazia realmente inclusiva, per il rispetto della libertà e della dignità di ogni persona, riteniamo indispensabile il mantenimento delle leggi attuali.

Il referendum che i promotori chiamano “per l’eutanasia” è in realtà un tentativo di introdurre non l’eutanasia, ma appunto l’omicidio del consenziente, e quindi l’assoluta disponibilità della vita umana. Ricordiamo che nessun paese, anche tra quelli che hanno emanato leggi sull’eutanasia, ha cancellato questa fattispecie di reato.

Il referendum sulla droga, presentato come una liberalizzazione delle cosiddette droghe leggere (definizione scientificamente inappropriata), apre invece alla libera coltivazione di ogni tipo di droga e al libero traffico di quelle c.d. leggere.

Presidenti sono la Prof. Assuntina Morresi e il Prof. Angelo Vescovi. La prima, per il Comitato per il No all’omicidio del consenziente, è docente all’Università di Perugia e componente del Comitato Nazionale per la Bioetica; il secondo, per il Comitato per il No alla droga legale, è Direttore Scientifico dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza e dell’Istituto Mendel.

Si tratta di personalità dallo spiccato profilo scientifico, per assicurare una corretta informazione in materia e un dibattito adeguato su temi così delicati, che minacciano la tutela della salute e della vita.

Pensiamo da una parte ai giovanissimi, esposti alla “cultura dello sballo”, e a un’informazione spesso falsa e superficiale, e dall’altra soprattutto alle persone più fragili, anziane e malate, a cui si propone come soluzione l’omicidio del consenziente.

E’ fondamentale che ci sia un dibattito approfondito, che tenga conto di tutte le ragioni in campo, e permetta agli elettori di conoscere per deliberare in piena consapevolezza.

https://www.noallomicidiodelconsenziente.it

Assuntina Morresi, Presidente
Elisabetta Caponi, Emmanuele Di Leo, Carmelo Leotta, Domenico Menorello, Eugenia Roccella, Eva Sala, Angelo Salvi

 

SCRIVI A

info@noallomicidiodelconsenziente.it

VIDEO RECENTI